Archivio Categorie: È Importante Sapere

Tesseramento 2024

Tesseramento ASI 2024
Ulteriori informazioni

 

 

Leggi la la lettera ai Tesserati ASI

 

 

 

 

 

 

Tipologia di abbonamento ASI-AMAS

  • Formula BASE: abbonamento digitale alla rivista La Manovella e tutte le convenzioni riservate ai tesserati euro 110,00
  • Formula BASE più: abbonamento digitale e cartaceo alla rivista La Manovella e tutte le convenzioni riservate ai tesserati euro 115,00 (di cui 5 euro per ricevere la Manovella cartacea per 10 mesi).
  • Formula IN: abbonamento digitale e cartaceo alla rivista La Manovella, tutte le convenzioni riservate ai tesserati, assistenza Europ Assistance con prestazione base euro 120,00 (di cui 5 euro per ricevere la Manovella cartacea per 10 mesi e 8,68 euro per Europe Assistance).

 

L’invio de La Manovella digitale avverrà tramite l’indirizzo e-mail di ciascun socio, necessario anche per l’iscrizione ASI 2024, a tal proposito si raccomandano tutti i soci di comunicare la propria email in segreteria al più presto.

Per tutti i tesserati di quest’anno sarà garantita la spedizione della copia cartacea de ‘La Manovella’ fino al numero di Dicembre 2023 e sarà incluso anche il numero di Gennaio 2024.

I tesserati 2024 potranno iniziare a sottoscrivere la tessera a partire dal 1° dicembre 2023 e rinnovando la quota entro il 15 Gennaio 2024, potranno ricevere la copia cartacea de La Manovella, senza interruzioni, avendo sottoscritto le Formule che la prevedono.

Grazie per la collaborazione
La Segreteria

Esenzione Bollo per auto ultratrentennali

4190690ae62d16c4162a34f276e91a37_XL

I veicoli storici ultratrentennali sono esenti dal pagamento della tassa automobilistica


l’esenzione è automatica e non occorre quindi presentare alcuna domanda (non è neppure necessario che siano iscritti in un registro storico).

Per quanto riguarda la Toscana, se il veicolo ultratrentennale è posto in circolazione su strade e aree pubbliche è dovuta una tassa di circolazione forfettaria di Euro 29,82 per gli autoveicoli e Euro 11,93 per i motoveicoli. 

La tassa forfettaria è dovuta per l’intera annualità e non è assoggettabile a sanzione in caso di ritardato pagamento. Questa tassa di circolazione non va pagata se il veicolo rimane inutilizzato, senza mai circolare su aree pubbliche; se invece, circola, il conducente deve portare con sé la ricevuta di pagamento della tassa di circolazione perché è previsto il controllo su strada da parte degli organi di polizia.

Guide, Moduli e Informazioni utili per le certificazioni ADS/CRS ASI

Riportiamo di seguito alcune guide, moduli, procedure e informazioni utili
inerenti le certificazioni ASI ADS/CRS.
Cliccare sui link per scaricare i documenti o consultare gli articoli pubblicati

 

Articoli

Condizioni minime del veicolo affinché possa superare domanda di CRS

Procedure per Seduta di certificazione (CRS – CI)

Guide utili

Guida alla domanda di ADS – CRS

Breve manuale Commissari Tecnici ASI

Moduli

Modulo Certificato di Rilevanza Storica Auto

Modulo Certificato di Rilevanza Storica Moto

Dichiarazione di assunzione di responsabilità

Fac Simile CRS

Dichiarazione di verifica del veicolo di interesse storico e collezionistico

Dichiarazione dei lavori eseguiti sui veicoli di interesse storico e collezionistico

Precisazioni sui veicoli “originali” o “conservati”

Precisazioni riguardo al veicolo cosiddetto “originale” o “conservato”

 

Il conservato è sicuramente da preferire al restaurato, ma solo fino ad un certo punto.

Quel punto è variabile in funzione della rarità e dell’anzianità del veicolo e, comunque, non può essere scollegato da un grado di decoro minimo, da valutare di volta in volta.
Al di là di un certo grado di deterioramento, bisogna passare al restauro, anche se conservativo.

Altrimenti potremmo anche considerare di iscrivere un veicolo originale, sul quale non è mai stato fatto alcun tipo d’intervento, ma, proprio per questo, in pessime condizioni (relitto conservato) e pronto per la demolizione.

Quanto più un veicolo è “giovane” e diffuso, (prodotto in grande serie e con meno di trenta anni di età) l’analisi sarà attenta e il mezzo passibile di non accoglimento.

Il commissario tecnico AMAS
Sandro Vaghetti

Riduzione del Bollo per auto storiche

4190690ae62d16c4162a34f276e91a37_XL Disposizioni relative al pagamento della tassa di circolazione dei veicoli tra i 20 e i 29 anni:
Esenzione dal pagamento del 50 % del bollo

Costi e procedure da effettuare presso la motorizzazione di Grosseto (immatricolazioni) per registrare il CRS sulla carta di circolazione ed ottenere la riduzione:

  1. compilazione e firma del modello TT2119 (scaricabile da internet)
  2. versamento con bollettino postale su C.C. 9001 (dipartimento trasporti terrestri) € 10.20 senza indicare il codice causale (barrare)
  3. versamento con bollettino su C.C. postale 4026 (motorizzazione) di € 16.00 senza indicare codice causale (barrare). La spesa complessiva quindi ammonta ad € 29.80 (compresi costi postali di € 1,80 per ciascuno dei due bollettini)
  4. corredare la pratica con fotocopia del libretto di circolazione e fotocopia del CRS. Allo sportello della motorizzazione occorre portare in visione gli originali del libretto e del CRS. Il Tagliando con riportato il numero del CRS viene stampato ed applicato sul libretto di circolazione con l’annotazione che il veicolo è di interesse storico e collezionistico.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti e per eventuali aggiornamenti sulla pratica da svolgere rispetto a quanto è stato da noi pubblicato fare riferimento all’ufficio motorizzazione di Grosseto (Via Teano, 4 – Tel. 0564 43851 / 0564 438523)

Condizioni minime del veicolo affinché possa superare domanda di CRS

 

  • Veicolo conservato in BUONO STATO o restaurato in maniera NON grossolana (es. verniciatura a spruzzo fatta con bombolette, a pennello o senza proteggere ruote o targa)
  • Veicolo più possibile originale, sono ammesse piccole differenze
  • Zona Punzonatura Telaio: deve essere pulita e leggibile, non devono essere presenti abrasioni o evidenti segni di contraffazione, controllare che corrisponda a quanto descritto nel libretto di circolazione
  • Motore conforme all’originale – es. una Giulia 1300 non può montare il 1800, una 500 non può montare il motore 126 o viceversa. Una Jeep non può avere un motore Opel, una vespa 50 il motore 125 o propulsori non previsti all’origine
  • Verniciatura in buono stato
  • Vetri integri
  • Presenza delle modanature in origine previste per il modello
  • Assenza di ammaccature o ruggine sulla carrozzeria – sono ammessi piccoli segni
  • Selleria e tappezzeria in buono stato – devono essere tolte eventuali foderine
  • Gommatura del tipo previsto dalla casa
  • 4 cerchioni uguali
  • Meccanica in ordine
  • Assenza di adesivi non conformi al modello
  • Vettura lavata

Sandro Vaghetti

1 2 3 4